La Cooperativa Sociale "Emora Onlus" è da alcuni anni che organizza escursioni socio-culturali e soggiorni climatici.

Escursioni socio culturali


Ecco alcuni esempi:

1. Assisi – Perugia e dintorni:

I° giorno: Assisi

  • mattina: visita della chiesa di S.Francesco
  • pomeriggio: visita del santuario di Santa Maria degli Angeli e  la Porziuncola.

Chiesa di San Francesco

 

La chiesa di S.Francesco sorge oggi là dove il Santo aveva scelto di essere sepolto, nella zona di Assisi che nel medioevo era nota come "colle dell'inferno", ovvero il luogo che in quell'epoca era destinato alle esecuzioni pubbliche.

 

 



La Basilica di Santa Maria degli Angeli sorge nella pianura che si apre ai piedi del colle di Assisi a protezione della Porziuncola, dove San Francesco avrebbe fondato il primo nucleo dell'Ordine dei Frati Minori nel 1209 e della cappella del Transito dove il santo morì il 3 ottobre 1226.






II° giorno: Perugia

  • mattina: visita culturale dei punti di maggiore interesse;tempo libero per fare shopping.
  • pomeriggio:  partenza per il ritorno;  sosta alle Cascate delle Marmore;


La grande "Arce Guelfa" sorge al centro della regione, con i 5 rioni storici racchiusi dalle mura Etrusche: enormi bastioni formati da ciclopici massi, squadrati e messi in opera 22 secoli fa ed ancora visibili per lunghi tratti.




 

 

 

2. Passeggiando tra le bellezze del nostro Agro:



Il Convento di S. Antonio e Museo Provinciale dell’Agro Nocerino. Fondato tra XIII e XIV secolo ospitò fin dall’origine una comunità francescana. Il complesso, dall’ampia mole, si trova ai piedi della collina del parco, in una posizione che domina la piazza principale del centro storico di Nocera. All’interno della struttura è situato il Museo Provinciale dell’Agro Nocerino sarnese. 






Il Castello Fienga. Situato a ridosso della collina del Parco, in un’importante posizione strategica, si erge una struttura fortificata posta a controllare l’ampia valle del Sarno sia nella parte verso nord e il mare che nella stretta gola tra Nocera e Cava de’ Tirreni.



 

 

 

Il Battistero di Santa Maria Maggiore "La Rotonda"
La chiesa fondata nella seconda metà del sec. VI d. C., probabilmente come cattedrale della diocesi nocerina. L’edificio sorge sui resti di civili abitazioni più antiche, di età romana (primi secoli d.C.), delle quali sono recentemente riemersi i pavimenti a mosaico visibili.    





Chiesa e Convento di Materdomini
Il notevole complesso conventuale sorge a ridosso di una collina sulla strada che congiunge Nocera Superiore, Cava de’ Tirreni e Roccapiemonte e fu fondato in età medievale, molto probabilmente già alla metà del sec. XI (la prima chiesa fu consacrata nel 1061 da papa Niccolò II). Il dipinto miracoloso e la madonna ivi venerata si festeggia il 1° di maggio e soprattutto il 15 agosto, giorno dell’Assunzione, quando giungono per la venerazione pellegrini da tutto l’agro nocerino-sarnese.





3. Escursione storica tra Antichi sapori e balli tradizionali



Mangiare bene  significa recuperare il gusto, oltre che la memoria, di quel retaggio di cultura e, quindi, di civiltà che sono le nostre cucine regionali, un retaggio che altrimenti rischia di andare, per insipienza e trascuratezza, irrimediabilmente perduto.  E’ prevista la degustazione di piatti tipici della nostra terra.    






 

Tramonti

 

 

 

 

Costiera Amalfitana

 

 

 

 

 

 

Cappella Rupestre della frazione Gete




 

 

 

 

Chiesa dell'Ascensione nella Frazione Paterno S. Arcangelo